Uomini uccisi da donne si raccontano in “55 bpm”: al teatro Antidoto. Spettacolo diretto da Giancarlo Bella, con Giuliana Fraglica

Mai titolo fu pìu perfetto: “55 bpm”. Sono i battiti cardiaci a riposo, quando si è rilassati. Così come lo sono i quattro uomini uccisi da quattro donne, che si raccontano nei quattro monologhi che porterà in scena l’attrice gelese Giuliana Fraglica.

Scritto e recitato dalla eclettica attrice, cantante e scrittrice Giuliana Fraglica, lo spettacolo teatrale “55bpm. Pensavo dormisse tranquilla” diretto da Giancarlo Bella, sarà portato in scena al teatro Antidoto di Macchitella mercoledì 14 giugno alle ore 21:00.

Nato da una costola di “Stanotte dormo tranquilla. Una terapia contro il bruxismo” , serie di monologhi di donne, lo spettacolo “55 bpm”, è stato scritto nel 2016 dalla Fragllica per cercare di rispondere a quegli uomini, che vedendo “Stanotte dormo tranquilla” si interrogavano su chi fossero, cosa avessero veramente fatto. “Una stesura difficile, lunga e travagliata”, ha detto Giuliana.

La scelta di essere lei anche la protagonista sul palco è stata del regista Giancarlo Bella. Proprio con i due attori Giancarlo Bella e Tiziana Guarneri, formati al teatro Stabile di Catania, Giuliana Fraglica ha iniziato a studiare teatro fin dall’età di 14 e già da giovanissima è riuscita a ricoprire ruoli da protagonista nelle varie situazioni teatrali che le si sono presentate, proseguendo gli studi di teatro all’Accademia Internazionale del Musical di Catania, diretta da Enrico Sortino.

“55 bpm. Pensavo dormisse tranquilla” è una produzione dell’associazione Punto Improprio, le scene e i costumi sono stati curati da Tiziana Franco. I monologhi saranno accompagnati dalla chitarra di Angelo Martines. Lo spettacolo fa parte della rassegna teatrale Epicicli”, curata da Giancarlo Bella e Tiziana Guarneri.