Urban Trekking, allo scoperta della tradizione e dei quartieri storici di Niscemi

Continuano le iniziative del circuito Cicogna 2000, organizzate da Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) e Cea (Centro di Educazione Ambientale) di Niscemi, nel Golfo di Gela per la sostenibiltà e la valorizzazione turistica del comprensorio.

Il prossimo appuntamento è con Urban Trekking, previsto per domenica 3 dicembre,  e promosso dal gruppo Nasciam Trekking con la collaborazione di alcune associazioni come Pro Loco, Caritas e, oltre la Lipu, della cooperativa Diversidea.

La mattinata inizierà con una tradizionale colazione niscemese a base di ricotta fresca, direttamente offerta da un pastore locale. A seguire vi sarà la partenza del gruppo dal Santuario Maria SS. Del Bosco verso i quartieri Canale e Sante Croci, dove il naturalista Manuel Zafarana spiegherà i peculiari aspetti della biodiversità urbana.

Dando un ultimo sguardo ai murales realizzati dagli attivisti Lipu ad ottobre, il gruppo, guidato dagli esperti Francesco Cirrone e Anna Maria Runza, si sposterà in visita al centro storico, dove sarà possibile entrare nel Palazzo di Città e vivere un momento ricco di storia, cultura, tradizioni e suggestivi paesaggi conosciuti in tutta la Sicilia, come quello che si osserva dal Belvedere.
Ad impreziosire la giornata vi sarà l’importante partecipazione del gruppo scout CNGEI. A conclusione dell’evento vi sarà un pranzo a base di pietanze tipiche e tradizionali della cucina niscemese.

“L’Urban Trekking è l’occasione giusta per conoscere bene il nostro paese, camminando a piedi e ripassando un po’ della nostra storia e delle nostre origini”ha commentato Davide Pepi, leader del gruppo Nasciam Trekking e ideatore dell’iniziativa.

“Abbiamo esaurito i posti disponibili per questa iniziativa. Siamo molto contenti perché finalmente Niscemi risponde e i cittadini sembrano voler riappropriarsi del concetto di valorizzazione urbana. ” Ha concluso Davide Pepi.