“Vado male a scuola, ma chi è l’asino?”, incontro sui disturbi specifici dell’apprendimento

“Vado male a scuola, ma chi è l’asino?”. Si terrà nel pomeriggio di oggi, giovedì 25 febbraio, l’incontro promosso da “Studenti sorridenti”, la realtà guidata da Maddalena Salerno e Mariangela Tandurella che opera nel territorio occupandosi dei bambini con disturbi specifici dell’apprendimento e la libreria Mondadori.

Si tratta di disturbi che interessano alcune abilità specifiche che devono essere acquisite in età scolare. I disturbi specifici dell’apprendimento comportano la non autosufficienza durante il percorso scolastico in quanto, nella maggior parte dei casi, riguardano le attività di lettura, scrittura e calcolo. Attualmente i bambini che presentano questi disturbi non hanno diritto all’insegnante di sostegno, ma a strumenti didattici e tecnologici di tipo compensativo, quali sintesi vocale, registratore, programmi di video-scrittura e correttore ortografico, calcolatrice e a misure dispensative per permettere loro di sostituire alcune prove valutative con altre più adatte, ma equipollenti. Lo scopo dell’incontro è proprio quello di valutare le strategie migliori per aiutare i bambini che presentano disturbi specifici dell’apprendimento. Oltre alle responsabili Salerno e Tandurella, interverranno anche l’avvocato Graziana Cannadoro, che relazionerà su come è cambiata la scuola e Alessandra Psaila, madre di una bambina con disturbi specifici dell’apprendimento, che porterà la propria esperienza cercando di offrire dei consigli per aiutare i propri figli a fare i compiti a casa. L’appuntamento è per le 18:00 in via Marconi 25, sede della libreria Mondadori.