Vent’anni dall’uccisione del maresciallo Sebastiano D’Immè: messa domani a S. Giovanni Evangelista

Verrà celebrata domani, giovedì 7 luglio, alle ore 10:30, presso la chiesa di “San Giovanni Evangelista”, di Macchitella, la messa in memoria della scomparsa del maresciallo ordinario Sebastiano D’Immè che perse la vita il  7 luglio 1996 a Varese. Il giovane maresciallo, nato a Militello Val di Catania,  morì  a 31 anni, ucciso da colpi di arma di  Kalashnikov per aver dato il suo contributo nella  delicata indagine su un gruppo di malviventi, che da tempo con le loro rapine avevano insanguinato il Comasco e i dintorni.  È stato insignito della Medaglia d’oro al Valor Militare  l’8 maggio 1998, con la seguente  motivazione:
 
“Addetto a nucleo operativo di Comando Provinciale, nel corso di predisposto servizio antirapina svolto unitamente a parigrado, intercettava due pericolosi pregiudicati a bordo di un’autovettura di provenienza furtiva. Percependo che gli stessi, avvedutisi di essere stati individuati, potessero sottrarsi al successivo controllo già predisposto con il concorso di personale di rinforzo, non esitava ad affrontare i malviventi, venendo però fatto segno a violenta azione di fuoco. Benché colpito in più parti del corpo, con eccezionale coraggio e non comune determinazione, replicava con l’arma in dotazione finché si accasciava esanime al suolo. Fulgido esempio di elette virtù militari e di altissimo senso del dovere, spinto fino all’estremo sacrificio”. 
Alla messa di domani parteciperanno le autorità civili e militari. Dopo la celebrazione eucaristica verrà deposta una corona di alloro sulla tomba del Caduto presso il cimitero Monumentale di Largo San Biagio. 

Articoli correlati