Gela: Verifiche su porto d’armi. Scattano le denunce.

Arrestati 5 gelesi, nell’ambito  delle attività di prevenzione e controllo del territorio svolta, questa settimana, dal Commissariato di P.S. di Gela, su disposizione del Questore di Caltanissetta Bruno Megale, e in collaborazione con personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo. NE.gelese di 26 anni   è stato deferito all’A.G. per porto di armi od oggetti atti ad offendere. F. M. gelese di 70 anni eR. C. gelese di 58 anni sono stati segnalati all’A.G. F. M.  per omessa comunicazione all’Autorità di P.S. della variazione del luogo di detenzione delle armi denunciate ed R.C. per aver detenuto abusivamente armi senza averne fatto denuncia all’Autorità. I fatti sono stati accertati in Gela il 2 febbraio scorso  nel quadro di verifiche effettuate dall’ufficio P.A.S.I. in ordine ai requisiti di idoneità alle detenzioni di armi. Questi  controlli stanno proseguendo e si invitano tutti i titolari di licenze di armi di presentarsi presso il Commissariato di P.S. per regolarizzare le varie posizioniL. S.gelese di 24 anni , è stato segnalato all’U.T.G. di Caltanissetta, poichè si é reso responsabile di detenzione al fine di farne uso personale di una dose di 2 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”. Il giovane è stato fermato da personale del Nucleo Prevenzione Crimine di stanza in città durante i routinari controlli nelle adiacenze della Villa Comunale per prevenire lo spaccio di stupefacenti.T. A., gelese di 35 anni è stato deferito all’A.G.  per violenza, minaccia e resistenza a P.U. e porto abusivo di coltello. Il 3 febbraio il soggetto dopo aver gravemente danneggiato un bar del centro storico, in preda all’ira e dei fumi dell’alcool, a seguito della richiesta di intervento da parte dei titolari dell’esercizio pubblico, si é scagliato contro gli operatori di Polizia intervenuti.