In via Cicerone da quasi due anni: rifiuto o opera d’arte?

Era maggio 2016 quando abbiamo denunciato attraverso la nostra testata la presenza di un lavabo nel bel centro della città. Il rifiuto abbandonato mesi prima ci era stato segnalato da un lettore. Posto lì in via Cicerone, luogo frequentatissimo di gente, nessuno lo ha mai rimosso. Lo abbiamo fotografato in tutte le stagioni, sotto la pioggia e le foglie secche dell’inverno e sotto le cartacce e i fiori di primavera.

Eppure la via in questione è piena di uffici, c’è una palestra e centro estetico, centri di riabilitazione, supermercato e negozi, un via vai di mamme che vanno a prendere i loro figli a scuola. Ma lui continua a giacere lì, sotto gli occhi di tutti e nell’indifferenza dei diversi articoli pubblicati sulla sua presenza. A questo punto ci chiediamo: ma è un rifiuto o è un’opera d’arte moderna e quindi destinata a rimanere lì per sempre?