Via gli alberi da piazza Umberto I, dopo anni gli “arbusti della discordia” vengono sradicati

Via gli alberi da piazza Umberto I. Dopo anni e anni di appelli, sono iniziati proprio stanotte i lavori per sradicare gli “alberi della discordia”.

Proprio qualche mese fa l’associazione Archeoclub di Gela, presieduta da Nuccio Mulè, aveva sollevato ancora una volta la questione riportando in una nota le motivazioni di una richiesta che si trascina da decenni. In primis, il fattore igienico-sanitario. A causa infatti degli uccelli che nidificavano sugli alberi, il marciapiede della piazza era perennemente ricoperto di escrementi, costituendo così una vera e propria emergenza per la salute dei cittadini. Senza considerare anche le bacche che cadevano dai rami e rendevano scivolosa e maleodorante la strada. Fra le altre ragioni avanzate anche quella estetica, per cui gli alberi venivano a coprire il prospetto della chiesa Madre; inoltre, le radici lunghe e profonde avrebbero potuto costituire un problema per la pavimentazione e per le fondamenta degli edifici vicini. In vista dello sradicamento definitivo, gli arbusti proprio il mese scorso erano stati totalmente potati. Da lì il passo per l’eliminazione definitiva è stato breve. La piazza non avrà più i suoi alberi.