“In viaggio tra Mediterraneo e storia”, a Gela Sebastiano Tusa

Pensare il Mediterraneo, cercando di definirne l’ordito in evoluzione, le trame, le insidie, ma anche le virtuosità e gli slanci. Questo il senso delle riflessioni proposte da Sebastiano Tusa nel libro “In viaggio tra Mediterraneo e storia”.

Un testo che è una tessitura a mosaico, in cui tutto si apre a un’investigazione dicotomica: i commerci e la guerra, il bisogno materiale e le sfide della conoscenza, la vita e l’immaginario, il confronto e le contaminazioni tra civiltà, le luci resistenti dell’età di mezzo e il ventre molle della modernità.

Un viaggio attraverso le vicende di un mare antico nei tempi della storia, a tratti buia e crepuscolare, a tratti aurorale e soleggiata, fino alla nostra contemporaneità difficile, pensosa, disillusa. L’appuntamento é per venerdì 31 marzo alle 17:30 nell’ex chiesa San Giovanni.

Articoli correlati