Video Editoriale Violenza su Whatsapp e Facebook, un mondo che non ci piace

Due casi terribili. Due violenze consumate su Whatsapp e Facebook. Elisabetta Sterni bresciana scopre delle sue immagini erotiche su whatsapp. Le aveva girate con il suo fidanzato che ora è stato denunciato. Beatrice Maria Vio della Bebe Campionessa paralimpica mondiale di fioretto individuale. Contro di lei una pagina su Facebook che incita a violentarla. Due storie terribili nell’arco di poche ore. Sul web si consuma odio, violenza, invidia. Mezzi che potrebbero essere usati per condividere conoscenza diventano strumenti del male. Francesco Pira riflette su questo tema nel suo Video Editoriale della domenica e conclude che questo mondo non può piacere. Buona visione.