Videosorveglianza inesistente, ma il sindaco é assente. Censurato dall’opposizione

“Non avere rispetto per la cittá”. Così é stata commentata l’assenza del sindaco Domenico Messinese nella seduta consiliare di ieri. Tutti i gruppi consiliari del centro sinistra, ma anche di quelli di Reset 4.0, Forza Italia e Un’Altra Gela, hanno censurato l’assenza del primo cittadino. E lo hanno fatto attraverso  un documento ufficiale. L’argomento di cui discutere era quello della sicurezza urbana, ma mancavano pure esponenti delle Forze dell’Ordine. “Un’occasione per un confronto” invece sarebbe dovuto essere il consiglio di ieri, per Simone Morgana. Del resto la maggior parte delle telecamere installate con il progetto Gela Futura non sono funzionanti. Solo il 10% sono attive,  ha detto Nuccio Di Paola. Ma il consigliere Giuseppe Ventura ha messo in evidenza il capitolo di spesa di 40 mila euro per la manutenzione dei  sistemi di video sorveglianza che era già presente nella precedente amministrazione. L’assessore Lorefice ha sottolineato la carenza organica degli agenti di polizia municipale. Su 250 operatori, gli attivi sono solo 76. 

Articoli correlati