Vigile del fuoco gelese muore per aneurisma: donati organi per 10 persone

Saranno 10 le persone che vivranno grazie ad una donazione di organi autorizzati dai familiari di Nunzio Scicolone, Vigile del Fuoco di Gela morto a causa di una aneurisma all’ospedale Santa Elia di Caltanissetta. L’uomo gelese, che aveva 50 anni, lavorava nel corpo dei pompieri reparto C e lascia la moglie e due figli, un maschio e una femmina. È stato un lungo e complesso  intervento quello che è avvenuto durante la notte effettuata dai medici del reparto di rianimazione con il supporto dei colleghi dell’Ismett di Palermo.`Uomo generoso e disponibile. Questo quanto dicono di lui amici e colleghi. Espiantati cuore, fegato, reni e cornee.