Vincenzo Raitano, é il commissario ad acta dell’ex Provincia Regionale nissena

É il dott. Vincenzo Raitano,  il  commissario ad acta che gestirà gli atti della ex Provincia Regionale, ora Libero Consorzio comunale di Caltanissetta, in attesa che vengano rinominati i commissari straordinari (scaduti il 31 ottobre) che dovranno a loro volta gestire il passaggio alla nuova forma di governo prevista per tali enti dalla legge regionale n. 8 del 24 marzo scorso. Il decreto di nomina é stato firmato dal presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. 

  Funzionario del Dipartimento delle Autonomie Locali presso il relativo Assessorato regionale: il decreto di nomina lo ha firmato il governatore Rosario Crocetta che al momento esplica ad interim. Il dott. Raitano, funzionario del Dipartimento della Autonomie Locali presso il relativo Assessorato regionale, subentra pertanto al dott. Raffaele Sirico, commissario straordinario nominato da Crocetta e insediatosi alla Provincia il 29 aprile 2013 per poi essere riconfermato nell’aprile di quest’anno. Dopo un anno e mezzo, dunque, sarà un altro funzionario regionale a gestire l’amministrazione dell’ente, pur se per breve termine: il decreto di nomina infatti, pur fissando un mandato di due mesi decorrenti dalla data di notifica del provvedimento (avvenuta nel pomeriggio di venerdì 31 ottobre con decreto assessoriale n. 402 di pari data), in ogni caso si esaurirà con la nomina del nuovo commissario straordinario, che si prevede entro poche settimane.  Il ricorso alla nomina di commissari ad acta nelle Province dell’isola è, infatti, un provvedimento tampone, dal momento che l’Ars non ha fatto in tempo ad approvare il disegno di legge n. 830 relativo al differimento dei termini per le attività dei commissari straordinari rimasti finora alla guida degli enti: la legge regionale 8/2014, all’art. 13 fissava infatti, come s’è detto, la loro scadenza al 31 ottobre 2014, ma il ddl di proroga è stato esitato solo il 29 ottobre dalla commissione legislativa “Affari istituzionali” dell’Ars e pertanto non c’è stato il tempo di portarlo in aula per l’approvazione.  Il decreto di nomina del dott. Raitano prescrive che lo stesso dovrà relazionare periodicamente, ogni 10 giorni, al Dipartimento regionale delle Autonomie Locali, oltre che sulle problematiche gestionali di carattere generale, in merito agli atti che competerebbero agli Organi di governo del Libero Consorzio (non ancora esistenti), per la cui adozione dovrà appunto provvedere in via sostitutiva nella qualità di commissario ad acta, previa conferma assessoriale autorizzativa.

Articoli correlati

Tagged with: