Violenta rissa tra migranti di “Progetto vita”. Arrestati sette pakistani

Hanno dato vita ad una violentissima lite, all’interno della comunità “Progetto vita” di Niscemi, e poi proseguita in strada. Protagonisti numerosi stranieri, tutti di origine pakistana. Il fatto è accaduto ieri sera intorno alle 21: 30, ancora da chiarira le cause che hanno provocato la rissa. Numerose le telefonate giunte al 112 da parte di passanti, che hanno segnalato in via Niscemi almeno dieci stranieri che si picchiavano a colpi di bastone.

L’intervento dei Carabinieri e Polizia,è riuscito  a riportare la calma tra gli stranieri e ad arrestarne sette.

Per terra sono stati ritrovati e sequestrati quattro bastoni in legno, usati durante la rissa. Accompagnati in stato di arresto all’ospedale di Caltanissetta, i feriti sono stati medicati e dimessi con pochi giorni di prognosi, al massimo sette giorni, per le escoriazioni e le contusioni riportate durante le colluttazioni.

Gli arrestati, tutti pakistani incensurati e richiedenti asilo, di età compresa fra i 20 e i 58 anni, avevano dato vita alla rissa divisi in due fazioni contrapposte. Non si conoscono al momento i motivi della rissa, verosimilmente legati a dissidi fra i gruppi creatisi all’interno della comunità “Progetto vita”.

La rissa ha creato momenti di panico fra i passanti e gli automobilisti che in quel momento attraversavano la via Niscemi.

I sette arrestati sono stati ristretti in regime degli arresti domiciliari pressocittà diverse, in attesa del giudizio con rito direttissimo, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Caltanissetta.