Violenze e minacce su moglie e figlia, le urla nel centro storico. Denunciato gelese

Ha minacciato e ha usato violenza nei confronti della propria moglie e della figlia convivente. Denunciato un gelese.

L’operazione è stata svolta ieri sera dal personale della Squadra Volanti del  Commissariato d di Gela, quando a seguito di una segnalazione telefonica giunta per lite in famiglia, gli agenti sono intervenuti in una abitazione del centro storico dove poco prima si erano sentite provenire urla concitate. Sul posto gli uomini del Commissariato hanno sentito la moglie e la figlia del denunciato,  che hanno riferito di essere state aggredite per futili motivi dal padre. La due donne presentavano ancora i segni delle percosse ricevute e subito dopo sono state condotte al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele dove venivano giudicate guaribili con diversi giorni di prognosi ciascuno.

Su disposizione su disposizione del Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Gela Fernando Asaro,  il marito violento è stato allontanato d’urgenza dalla casa coniugale e denunciato per minacce gravi e lesioni personali. (384 bis c.p.)