Visibile stasera il passaggio ravvicinato dell’asteroide

Godiamoci lo spettacolo, perché non ne vedremo un altro del genere per i prossimi dodici anni. Passerà oggi alle 17:50 l’asteroide 2004 BL86, una montagna di quasi 550 metri, che sarà ad una distanza dalla terra 1,2 milioni chilometri, cioè la distanza della luna dalla terra moltiplicata tre volte. I numeri sono tali da poter dormire tranquilli, dice la Nasa, la terra e i suoi abitanti non corrono alcun rischio visto che le possibilità di impatto sono bassissime. Gli appassionati fino alle prime ore di domani possono dotarsi anche di piccoli telescopi per ammirare l’asteroide: sarà brillante e grazie alla sua posizione sarà visibilissimo dall’Italia. La sua luminosità deriva dal materiale di cui è formato che potrebbe essere silicio e nichel-ferro. La maggior parte degli asteroidi, invece, è scura perché ricca di sostanze carboniose. Nonostante questo asteroide non sia minaccioso, essendo vicino alla terra potrebbe essere potenzialmente pericoloso, ha detto  l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma. Gli studiosi stimano che, malauguratamente 2004 BL86, che raggiungerà una distanza minima dal pianeta inferiore a 7,4 milioni di chilometri e ha dimensioni superiori ai 150 metri di diametro, cadesse addosso alla terra, l’asteroide solleverebbe una tale quantità di polvere da oscurare quasi interamente la luce del Sole, generando un inverno anche all’Equatore. Se precipitasse in un oceano, invece, scatenerebbe uno tsunami devastante, i cui effetti sono inimmaginabili. Un evento che secondo le stime potrebbe accadere ogni 10 mila anni