“Visita Gela”, la brochure che mostra i siti di interesse della città

Tour operator provenienti dal nord Italia e stranieri, stamani in visita al museo archeologico di Gela. A loro è stata consegnata la brochure ufficiale del Comune di Gela che descrive i siti di interesse della città, con gli orari e i giorni di apertura: dal Bosco Littorio, ai Luoghi dello Sbarco, dalla riserva naturale alle mura di Timolente, Museo archeologico e Castelluccio, dalla diga di Grotticelle ai suoi 30 km di sabbia dorata. “Visita Gela”, è a cura dell’assessore alla cultura e al turismo Francesco Salinitro. Prezioso il supporto della specialista in Beni culturali Giorgia Turco, dell’archeologo Angelo Mondo e del prof. Nuccio Mulè. Tutti di Gela i fotografi che hanno fornito le immagini: Rocco Cuvato, Fabio Cafà, Mariluisa Di Dio, Domenico Russello, Francesco Cerniglia, Pietro Savorelli.  La brochure presenta anche la parte in inglese, grazie alle traduzioni della prof.ssa Finocchiaro. L’opuscolo spiegherà ai tour operator i percorsi della città e sarà distribuita nei punti di interesse dell’isola.  Un modo per far uscire Gela dall’oscurità e inserirla nei  circuiti turistici nazionale e internazionali. Adesso ci si deve mettere al lavoro per offrire i servizi a chi viene a visitare la nostra città.