‘Una vita in gioco’: la testimonianza di scelta e coraggio di Chantal Borgonovo

A Gela Chantal Borgonovo, autrice del libro ‘Una vita in gioco. L’ amore, il calcio, la SLA’.

Moglie del calciatore Stefano Borgonovo, affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica e venuto a mancare nel 2013, Chantal si renderà testimone di un percorso di vita in cui i valori chiave sono e restano l’amore e il calcio, nonostante l’insorgere della malattia.

La sua è una testimonianza di scelta e di coraggio, già resa in varie sedi, tra cui il Senato della Repubblica, che si trova ad affrontare in questi giorni i delicati temi contenuti nella legge sul Fine vita e sul diritto di scelta.

L’autrice sarà ospite dell’istituto ‘Ettore Romagnoli’ di Gela, diretto dalla preside Sandra Scicolone, il prossimo 5 dicembre alle 11:00. A dialogare con lei saranno la dirigente e Francesco Pira, sociologo della comunicazione e docente presso l’Università di Messina.