Vittorio Emanuele sempre più depotenziato: il reparto di Nefrologia con soli due medici

Sempre più depotenziato l’ospedale Vittorio Emanuele di Gela. Dopo la scomparsa del reparto di Malattie Infettive, ridotto a semplice ambulatorio gestito da un solo medico, anche Nefrologia comincia a soffrire per la carenza di medici.

Il personale medico è ridotto da quattro a due unità. Una lunga fila si crea per le visite ambulatoriali gestite ormai dal primario, e anche una attesa interminabili per avere la possibilità di una diagnosi.