Voucher per il trasporto disabili: gli operatori dell’ex Progetto Vita non ci stanno e bloccano il consiglio

Il trasporto disabile rimane bloccato e i dieci lavoratori della Cooperativa ex  Progetto Vita, temendo di perdere il posto di lavoro, hanno occupato ieri sera fino alle 22:000 l’aula consiliare. “Le aziende – ha detto il sindaco Domenico Messinese- non hanno presentato offerte,  nonostante abbiamo fatto tutto il possibile, ora dovremo ripetere la procedura e si perderà altro tempo”. Il primo cittadino ha sottolineato che  i disabili potranno utilizzare i voucher e scegliere il centro specializzato accreditato che per loro sia adatto a fornire il servizio. Il consiglio comunale, su iniziativa del capogruppo del PD Giuseppe Ventura,  aveva proposto un documento che impegnava l’amministrazione a rendere il bando più vantaggioso per le imprese. Ma quando i componenti del Movimento 5 stelle si sono rifiutati di firmare il documento, si é scatenata la rabbia dei lavoratori., occupando l’aula per un’ora insieme  ai consiglieri di maggioranza. I consiglieri dell’opposizione hanno sottolineato l’assenza di una soluzione per i disabili che hanno difficoltà per raggiungere i centri specializzati. Per la dirigente Maria Morinello nessuna  irregolarità sulla gara che, negli scorsi mesi, assegnò con oltre il 40% di ribasso il servizio, alla cooperativa sociale Matusalemme che, a pochi giorni dall’avvio delle attività, ha rinunciato. La cooperativa palermitana, aveva fatto fuori sia il consorzio Sol Calatino che Progetto Vita, e avrebbe dovuto assorbire i dieci operatori che da anni si occupano del trasporto disabili per conto del comune. 

Articoli correlati