ZTL, si voti tramite stand in piazza. Arriva la proposta dell’isola pedonale

No al sistema di votazione online sulla Zona a Traffico Limitato. A esprimere il proprio dissenso sulla modalità proposta dall’amministrazione comunale per far fronte alla questione ZTL nel centro storico è stato proprio il Comitato di quartiere della zona, presieduto da Giuseppe Filetti. Dopo la protesta dei giorni scorsi condotta dai commercianti del consorzio “Gela C’Entro”, che hanno proposto di posticipare i limiti di orari previsti dalla Zona a Traffico Limitato, adesso anche il comitato di quartiere ha voluto proporre alcuni suggerimenti. Primo fra tutti, l’allestimento di alcuni stand in piazza per permettere a tutta la cittadinanza di votare a riguardo, visto che la modalità online, secondo il comitato, escluderebbe automaticamente chi non ha un computer e chi non sa utilizzarlo. Da qui la proposta di preferire il classico sistema di votazione cartaceo, in perfetto stile “referendum”, che consentirebbe di allargare questa opportunità. Di contrasto alla richiesta di posticipare gli orari della ZTL, inoltre, il Comitato sarebbe più propenso a fare del centro storico una vera e propria isola pedonale, a patto però che vengano garantiti i servizi utili e indispensabili alla cittadinanza, quali parcheggi, ma anche navette per i trasporti e autobus, in modo così da venire incontro ai gelesi, ma anche ai commercianti della zona.